Ho letto The 4-Hour Workweek.

E mi è piaciuto. Per tanti motivi:

– finalmente un business-hero che mette la vita prima del business
– finalmente un modello di business-style che non ha per obiettivo la vendita plurimilionaria stile google (vedi Founders at work), ma la felicità prima di quel momento
– è un progetto lucido, chiaro, teso
– l’autore, benchè self-made-millionaire, ha i piedi per terra, lo senti vicino
– tutta questa cosa – il lifestyle design, i new riches, i mini-retirements, la low-information diet – è affascinante da morire
– c’è humour
– fa sognare, e riflettere
– insegna delle cose, anche se non segui il suo metodo al 100%, puoi trarre moltissimi spunti utili
– è una storia avvincente
– c’è una montagna di online references
– spiega come sottrarsi alla schiavitù dell’email (this only can change your life, dice, e ha ragione)
– introduce ai piaceri dei Virtual Assistants (gente che dall’India ti paga le bollette o ti prepara il materiale della prossima presentazione)
– dice come incrementare la velocità di lettura del 12.719% (c’è veramente, il metodo lo vende una sua azienda)
– il tutto è integrato dai materiali disponibili sul sito

Insomma, è irresistibile. Pensare che ero scettico…

Il 29enne autore del libro, Tim Ferriss, ha anche un blog.

297 pagine in una frase:

Non ammazzatevi di lavoro tutta la vita per scoprire poi che la pensione è una fregatura: potete vivere come milionari lavorando pochissimo, se siete bravini a impostare le cose come vi dico io. Vale per imprenditori e impiegati.

[UPDATE 25/5/2008: Ho visto oggi l’edizione italiana, è pubblicata da Cairo Editore. Mi chiedo come mai abbiamo tradotto il titolo in “4 ore alla settimana”, perdendo il concetto di 4-hour-workweek].

Annunci
12 commenti
  1. Luca ha detto:

    Lo sto leggendo, è divertente.
    Perchè un sacco dei miei presunti difetti sono secondo l’autore degli asset psicologici inestimabili. In questi mesi sto gradualmente liberando alcuni “presunti difetti”. Vedremo dove mi porterà l’assecondare la mia natura curiosa, onesta, impertinente, sana e creativa. C’è un po’ il rischio di finire ai margini del senso comune e non aver più la motivazione o l’autostima per tornare in centro. Credo che l’autore abbia vissuto più di qualche momento buio, ma è stato forte a riprovarci sempre.
    Qualunque percorso si scelga, si compiranno sempre degli errori, solo che se si è scelto un percorso non convenzionale, ci saranno sempre schiere di conoscenti a riproverarti, invece di consolarti e motivarti. Insomma per seguire i percorsi non convenzionali, bisogna essere abbastanza forti da resistire a tutti quegli utilissimi errori che sarai il solo a fare.
    Non so se finerò presto questo libro, ma solo perchè sono già impegnato nelle mie sperimentazioni. Però fra qualche mese mi tornerà utlissimo.
    Ciao

  2. essere più forti contro le odiose schere di conoscenti pronti a rimproverarti.

    anche per questo si leggono i libri, no?

    :))

  3. advertiti ha detto:

    sembra molto, molto interessante. per caso il libro è stato già tradotto in italiano?

  4. luisella ha detto:

    mi hai convinto l’ho comprato!!

  5. Se lo compra ancora qualcuno, apro un affiliate program con il buon Tim!

    Cmq fatemi sapere cosa ne pensate, eh!

  6. Valerio Paolini ha detto:

    Io il libro l’ho comprato, l’ho letto e lo sto mettendo in pratica.
    Risultati? Non faccio più straordinari, faccio tutto in metà tempo. Ho 4 ore in più di tempo al giorno per stare con la famiglia e fare moto. Infine il regalo più grande è che mi sono liberato dalla paura dei soldi e delle cose che ci vegnono propinate dal mainstream. Meno opinioni altrui= più tempo per se stessi.

    • max ha detto:

      non potrei essere più d’accordo. (e il libro, a pensarci, doveva essere scritto da un italiano…)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: