Invece sì: i bravi creativi aprono le agenzie.

Qualche post fa mi chiedevo perché i bravi creativi non aprono più agenzie.

Ed ecco che Taddeucci e Albanese escono dalla Saatchi di Roma per fondare la loro agenzia.

Sono felice per loro e – mi lancio? – per la pubblicità italiana.

Auguro loro di sbancare Cannes e di comprarsi la WPP, nonché di rilanciare nel mondo la pubblicità italiana, portandola a livello della moda e del design.
Troppo?
Niente è troppo per chi ha il coraggio di fare il passo senza aver prima misurato la gamba (dichiarazione di Taddeucci a MOD).
Forza ragazzi!

[Qui il blog di Ted, Disbanded].

4 commenti
  1. Ted ha detto:

    Ti ringrazio per l’incoraggiamento e il suggerimento di comprare la WPP. In alternativa andrà bene anche la Nintendo Wii, tanto sempre di giocattoli si tratta.

  2. funkyzone ha detto:

    Come apprendista creativo sono sempre più affascinato dalle realtà indipendenti, seppur pressato da mandrie di compagni di corso che vedono nella grande agenzia la realizzazione del proprio ego.

    Credo che uno stage in una realtà più piccola ed intraprendente responsabilizzi i giovani più di quanto non lo faccia una grande macelleria, per scalare la quale c’è sempre tempo.

    In culo alla balena (stitica)!

  3. max ha detto:

    @ted
    magari te li pigli tutteddue :-)

    @funkyzone
    tema sempre dibattuto, questo dell’agenzia in cui iniziare (sempre che ci si trovi a poter scegliere… ma anche se non è così, trovo corretto porsi il problema da parte di chi inizia)
    io direi che priorità n. 1 è la persona che ti trovi davanti, se ti ispira vai – n. 2 grande è meglio per il semplice motivo che tante cose che vedi lì non le vedi in nessun altro posto – n. 3 esistono comunque piccole agenzie che sono perle di eccellenza, ma attenzione: nel mercato dei piccoli sono pochi aghi in mille pagliai. (peraltro è del tutto probabile che l’agenzia di ted sarà uno di questi aghi, quindi tienilo d’occhio!)

  4. Ted ha detto:

    Io ti ringrazio di tanta fiducia max.
    (Di sicuro la wii la prendo a natale, con la scusa di mia figlia…)

    A funkyzone io consiglierei di iniziare in una grande, per vedere soprattutto “come era” il mondo delle agenzie in Italia. Credo soprattutto che il consiglio giusto sia quello di cercrati un maestro, grande o piccola che sia la struttura.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: