Se non sapete per chi votare.

Mi permetto di suggerire un metodo pratico ed efficace.

Guardate in faccia il politico. Poi pensate a vostra figlia (se non l’avete, immaginatela). Ora chiedetevi come vi sentireste se quel signore uscisse con lei.

[Nota – mi scuso con le lettrici, il metodo funziona solo per gli uomini. Nel caso di politico donna, votatela e basta, che (in Italia) ne abbiamo bisogno].

Annunci
7 commenti
  1. Copyo ha detto:

    Ciao Max!
    Sono atterrato sul tuo blog e casulamente scopro che il tuo post ha la stesso argomento del mio ultimo.
    Ieri ho scovato un sito che orienta gli indecisi…

  2. Gio ha detto:

    Metodo interessante: se fosse così non saprei per chi votare e sceglierei il più ricco.

    “Meno male che non ho una figlia”… verrebbe da dire

  3. max ha detto:

    ted, questo è marginalismo… con tutta la simpatia che ho per questa corrente di pensiero (a cui ho dedicato vita e carriera), io non darei pareri influenti negativi a pochi giorni dalle elezioni su un fenomeno discutibile ma irrilevante…

    secondo me è (anche) per questa specie di incredibile, ingestibile e inspiegabile inclinazione all’autocritica masochista che la sinistra si ritrova come si ritrova.

    cmq non intendo rimproverarti, in fondo l’hai scritto di getto in un blog che leggiamo in 4 pirla!

    ciao
    max

  4. Mr Oz ha detto:

    La teoria è interessante. Però, se permetti, nell’applicarla suggerisco alle donne di considerare la Santanchè un uomo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: