Agosto obbligatorio.

Ho sempre visto l’agosto italiano come un nemico.

Un tiranno, uno che mi faceva chiudere anche se volevo aprire, partire anche se volevo arrivare, insomma un intruso violento e dispotico, e anche volgarotto.

Però, quando penso che i giapponesi hanno una sola settimana (che passano a riposare), gli americani lasciamo perdere e – in genere – il resto del mondo non ha un momento di vacanza istituzionalizzato come il ferragosto nostrano, mi viene il dubbio che sia un’altra genialata di quei bastardi degli italiani, che riescono a cucinarsi la miglior qualità di vita al mondo con gli ingredienti (sociali, economici, politici) che si ritrovano.

Magari il mio era solo antagonismo da quattro soldi, magari ferragosto è un mio amico, e mi vuole bene in silenzio.

Adesso mi metto le infradito e provo a dirgli qualcosa.

Buone vacanze!

Annunci
1 commento
  1. L’agosto italiano, l’agosto spagnolo… Una “trovata” mediterranea? Forse non ci piace perché imposto, ma se appunto andiamo a vedere altre soluzioni, direi che lavorare, riposare, partire, rimanere ad agosto non è in fin dei conti così male. L’estate romana, poi, ha il suo perché, con le strade quasi deserte la mattina presto, le serate al parco a sentire jazz e farsi mangiare dalle zanzare, i gelati al centro storico o ai castelli romani…

    Buon ferragosto!

    Carolina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: