archivio

X – Uncategorized

Sono sempre stato un fan delle scelte apparentemente casuali.

Ma solo dopo aver letto questo bel post di Marco Massarotto su “che futuro, ho capito quanto sia fondamentale questo atteggiamento, in realtà.

Come dice Marco, in rete è opportuno e consigliabile navigare a caso, muoversi senza logiche apparenti, cercare la serendipidity con costanza e impegno.

Scacciamo la paura di perdere tempo, rimaniamo hungry and foolish: la Social Discovery si fa così.

Come quando ti perdi in una città, in fondo apposta, perché sai che solo perdendo le strade che conosci ne scoprirai di nuove.

(Tra l’altro, ora sappiamo cosa leggere quest’estate: “Filter Bubble” di Eli Pariser).

Annunci

Se pensate a quante aziende sono nate in Italia nei mitici anni ’60, capirete immediatamente l’importanza del problema del passaggio generazionale nelle aziende di famiglia italiane.

Praticamente tutti i fondatori di quelle industrie stanno ora passando le consegne ai figli, agli eredi, a… società estere.

E’ un passaggio complicato e delicato, dove il giusto approccio può fare la differenza, e rendere più felici tutti i protagonisti della storia.

Dal mio punto di vista, sono coinvolto nella cosa… non come erede-pupillo di una ricca dinastia industriale italiana, ma come consulente di comunicazione dell’Università Cattolica, organizzatrice del convegno.

Il convegno si terrà nel pomeriggio di giovedì 29 maggio, all’aula magna dell’Università Cattolica in Largo Gemelli. Ingresso libero previa registrazione qui, e informazioni al n. 02/80583037.

Qui, qui e qui i video di alcuni relatori.

[Disclaimer: il blog FamilyBusinessSmart è curato dalla mia agenzia].

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: